8/30/12

Elogio alla tracolla

The Boy bag, Chanel

Si può capire molto di una donna dalla borsa che porta e dal suo contenuto.
Se questa è molto capiente e non troppo dissimile da una valigetta di pronto soccorso, ci si trova in presenza di una mamma, di una maniaca del controllo, di un medico o di un’avventurosa esploratrice (ma, in tal caso, all’ultimissima shopping bag è giustamente preferito un pratico zainetto).
La borsa di tutti i giorni, benché non lo si voglia ammettere, è grande, piena, ma soprattutto un macigno. È inutile negarlo. Per chi studia e chi lavora non c’è scampo. Sono richiesti, dunque, muscoli allenati, braccia forti ed equilibrio perfetto per districarsi in fretta nel caos cittadino con simili pesi a carico.
Per fortuna, ci sono momenti in cui è possibile lasciare a casa la shopping super resistente e capace di sopportare addirittura il peso di uno scooter - caso mai ci venisse l’idea di metterlo in borsa (vedi modello Neverfull di Louis Vuitton). Momenti di relax - o no - in cui portarsi la casa dietro è pressoché inutile. Sto parlando delle passeggiate senza meta, dello shopping (ma anche della noiosissima spesa), dei pranzi e delle cene fuori, con gli amici o a lume di candela. In questi e altri casi borsoni da spiaggia, valigette da weekend fuori porta e 24 ore sono banditi. 
La dea Moda ci viene incontro con le tracolline, piccoli scrigni da portare con ogni tipo di outfit e perfette in ogni stagione. Belle come preziose clutch, ma più comode, lasciano le mani libere di muoversi, toccare, scavare in una pila di abiti e trovare quello che stavamo cercando...
La loro capienza è di molto ridotta, così come il loro peso. E ciò è un vantaggio. Ci permette (e ci impone) di scegliere solo pochi oggetti da portare con noi, rivalutando così l’idea di semplicità e di less is more che contraddistingue (manco a dirlo) lo stile della vera Torisienne, e ci salva dal mal di schiena, assicurato con borse pesanti già da vuote.
Saper portare le mini bag a tracolla è un’arte che richiede la capacità di fare delle scelte, praticità e amore per la propria schiena. Le prime volte ci sembrerà di aver dimenticato qualcosa, di indossare una collana storta con un pendente più grande del solito, ma poi verrà naturale e sarà benefico. Tutte le mamme si lamentano delle cartelle di scuola troppo pesanti dei figli, ma alle loro borse ci hanno mai pensato??
Alle shopping bag non si può fare a meno, ok, l’abbiamo capito, e di certo la moda non ci aiuta (sono sempre più belle!), ma le tracolline sono utilissime. Vediamola così: durante una passeggiata per negozi in centro avremmo entrambe le mani libere per portare più sacchetti. Mini bag = maxi acquisti!!


Ecco le mie preferite!



2.55 bag, Chanel
Kirsten Dunst , Blake Lively e Gisele Bundchen con la 2.55 bag
Alexa Chung con la sua 2.55 bag


Boy bag, Chanel
The velvet Boy bag


Miss Dior bag, Christian Dior


Lanvin mini bag






1 comment:

  1. Le tracolle, che fantastica invenzione! :3

    ReplyDelete